Regole di accesso

Ammissione Old Fashion

L’utilizzo del servizio di prenotazione e/o acquisto tramite  oldfashion.it non da diritto all’ingresso al locale. La Direzione si riserva di rifiutare l’accesso al locale sia per la prenotazione che  di biglietto acquistato tramite il website.
In caso di diniego, la Direzione del locale provvederà a rimborsare l’intero importo del biglietto unicamente tramite PAYPAL.

regole ammissione-old-fashion

Regole di massima per l’ accesso al locale

Normativa e regole aziendali

L’ingresso a Old fashion è regolato in forza di :

  1. Legge 94 del 15 Luglio 2009 art 3
  2. DM 6 Ottobre 2009
  3. Cod.Pen. ex art 688, 689 e 691
  4. Art. 7 del DL 158/2012
  5. D.M 19 Agosto 1996
  6. Legge n 132 del 1 Dicembre 2018 di conversione D.L. n 113 del 4 Ottobre 2018
  7. Protocollo d’Intesa con La Prefettura ,
  8. Regole Aziendali ( come previsto dal DM 6 Ottobre 2009 )

che garantiscono alla Direzione il diritto di rifiutare l’accesso al locale a suo insindacabile giudizio.

Di seguito sono elencate le più frequenti cause di diniego all’accesso che sono da  intendersi quale puro titolo esemplificativo e non riducono il potere discrezionale del personale preposto all’ingresso.

L’accesso è  vietato :

  • ai minori di anni 18 ( in forza dellart. 7 del DL 158/2012 )
  • alle persone in stato di ebbrezza alcolica*( ex art 688 c.p.)
  • agli individui per i quali si sospetta l’ uso o lo smercio di sostanze stupefacenti
  • tutti coloro che abbiano un atteggiamento aggressivo o che siano stati coinvolti precedentemente in atti di violenza.
  • scarsa igiene personale
  • un abbigliamento non consono agli standard del locale può essere causa di diniego
  • Qualora il locale abbia raggiunto il limite di capienza** come da D.M.19 agosto 1996 ( e leggi correlate )
  • Sono inoltre  escluse le  Feste di ” Addio al Celibato “, così come l’accesso al locale è riservato a persone accoppiate o a gruppi eterogenei.
  • Volgarità, episodi di razzismo o di intransigenza saranno risolti con il diniego all’accesso o con l’allontanamento dal locale.
  • Vietato anche introdurre bevande contenute in lattine, bottiglie di vetro, borracce di metallo o bottiglie di plastica , animali di qualsiasi genere e taglia, bastoni per selfie e treppiediombrelli e aste, spray per la difesa personale , strumenti musicali, penne e puntatori laser, droni telecomandati, apparecchiature per la registrazione audio o video, macchine fotografiche professionali o semiprofessionali, videocamere, GoPro, iPad e tablet

*All’ingresso del locale il personale è dotato  di misuratore alcolemico e può invitare i clienti a sottoporsi all’alcol test. In caso di diniego questo sarà inteso quale mancanza di requisito per l’accesso al locale
** Ai fini di rispettare la capienza effettiva del locale ,da Dicembre 2018, Old Fashion attua un protocollo di ammissione che esclude l’uscita temporanea dal locale con apposizione del timbro. Chiunque esce dal locale è  tenuto ( una volta che si ripresenta all’ingresso ) ad attendere che la capienza ( come da D.M.19 Agosto 1996 ) permetta l’accesso  ed è tenuto a pagare nuovamente il prezzo di ingresso. Questo si rende necessario  perchè non è possibile al personale preposto all’ingresso ( che è equipaggiato con i contapersone ) , garantire che all’interno del locale sia rispettata tale capienza.Ci scusiamo per il protocollo adottato ,ma è necessario per garantire la sicurezza della clientela.

Controlli all’accesso :

Metal detector e verifica borse.

A seguito della situazione internazionale, da Novembre 2015, Old Fashion adotta una politica di controllo all’ingresso del locale mediante metal detector gestito da personale abilitato dalla Prefettura.
E’ attuata anche una verifica visiva del contenuto di borse e zaini e questi ultimi sono obbligatoriamente da depositare presso il guardaroba.
L’introduzione di bombole di gas per la difesa personale non è ammessa : tali prodotti devono essere consegnati al personale di sicurezza che provvederà a custodirli per l’intera durata della serata e riconsegnarli all’uscita del cliente ( sempre che siano prodotti certificati dal Ministero dell’Interno ) .
Qualsivoglia tipo di strumento atto all’aggressione  sarà trattenuto dal personale  e segnalato alle forze dell’ordine .

E’ vietato anche introdurre bevande contenute in lattine, bottiglie di vetro, borracce di metallo o bottiglie di plastica , animali di qualsiasi genere e taglia, bastoni per selfie e treppiediombrelli e aste, spray per la difesa personale , strumenti musicali, penne e puntatori laser, droni telecomandati, apparecchiature per la registrazione audio o video, macchine fotografiche professionali o semiprofessionali, videocamere, GoPro, iPad e tablet ( tutti questi oggetti – ad esclusione delle bottiglie – possono essere lasciate in custodia a pagamento presso il guardaroba del locale ). Per quanto riguarda le bombolette di gas da difesa personale , queste possono essere lasciate in custodia GRATUITAMENTE presso gli addetti a l’ingresso e ritirate una volta lasciato il locale.

All’ingresso del locale il personale è dotato  di misuratore alcolemico e può invitare i clienti a sottoporsi all’alcol test. In caso di diniego questo sarà inteso quale mancanza di requisito per l’accesso al locale

Lotta e contrasto allo smercio , cessione e/o spaccio di sostanze stupefacenti:

Nel denegato caso di persone colte in flagranza di reato, la direzione del locale provvederà all’immediata segnalazione alle autorità di polizia.

Si ricorda alla gentile clientela che è vietata  l’introduzione e l’uso della cannabis e derivati  regolata dalla legge 242 del 2016 in quanto non è possibile la verifica dell’effettiva assenza di sostanza attiva da parte del personale. In ottemperanza al D.P.R. 309/90 “Testo unico delle leggi in materia di disciplina degli stupefacenti e sostanze psicotrope, prevenzione, cura e riabilitazione dei relativi stati di tossicodipendenza” così come modificato dalla Legge 21 febbraio 2006, n. 49.

Chiunque  sia  responsabile o coinvolto in fatti che possono indurre la Questura di Milano ad applicare la sospensione della licenza e conseguente chiusura del locale in forza dell’ Art 100 del TULPS sarà perseguito per vie legali dalla Old Fashion s.r.l. al fine di ottenere il risarcimento dei danni subiti.
Chiunque sia allontanato dal locale per violazioni delle regole comportamentali , non potrà più accedervi anche nel futuro, senza limite di tempo.

Non è consentito lasciare il locale per poi rientrarvi :

Questa protocollo è attivo da Dicembre 2018 ; il motivo – purtroppo – dipende dai funesti fatti di Corinaldo dove sono perite 6 persone ( Discoteca Lanterna Azzurra ) . Da allora la Prefettura di Milano ha diramato una nota nella quale raccomanda che le capienze dei locali siano rispettate come da D.M.19 agosto 1996 ( che stabilisce i criteri con i quali le Commissioni di Vigilanza rilasciano la capienza , ovvero , il numero di persone che possono essere presenti simultaneamente all’interno di un locale ) .
Per rispettare tale prescrizione, gli addetti alla sicurezza di Old Fashion sono dotati di un “conta persone ” che progredisce con l’affluenza e decresce con l’uscita delle persone . Ne consegue che, per essere sicuri che il conteggio sia esatto ( e sia così rispettata la norma di sicurezza ) non possiamo lasciare più uscire nessuno temporaneamente , perchè non potremmo assicurare l’incolumità della nostra clientela , rischiando di sforare il numero legale con pericolose ripercussioni sia legali che – ovviamente – di sicurezza.
In caso un cliente si allontani dal locale , al rientro,  sarà richiesto il pagamento del prezzo di ingresso . Questo anche se il cliente ha lasciato i propri capi in custodia guardaroba.
L’eventuale nuovo ingresso al locale è subordinato al raggiungimento o meno del limite della capienza .

Giurisprudenza sul rifiuto di accesso al locale :

ll titolare della licenza per trattenimenti danzanti può selezionare l’accesso dei clienti nel locale; l’art. 187 del Regolamento per l’esecuzione del T.U.L.P.S. dispone il divieto per gli esercenti di rifiutare, senza alcun legittimo motivo, le prestazioni del proprio esercizio a chiunque le domandi e ne corrisponda il prezzo.
Tale norma, le cui violazioni sono state assoggettate dal decreto legislativo 480/1994 ad una sanzione amministrativa, è inserita nel paragrafo 15 del regolamento che disciplina gli “esercizi pubblici”.
    Le norme regolamentari di esecuzione relative agli “spettacoli e trattenimenti “ sono invece contenute nel paragrafo 14 art. 116/151.
Ciò esclude l’applicabilità dell’art. 187 alle discoteche , per cui tale norma va riferita esclusivamente agli esercizi pubblici soggetti alla licenza prevista dall’art. 86 del T.U.L.P.S. quali bar, alberghi, ristoranti. E tanto in ragione della ” essenzialità ” dei servizi offerti da tali esercizi. Viceversa nei locali da ballo dove viene rilasciata una licenza per trattenimenti danzanti ( e non per esercizio pubblico ) è legittimamente consentito selezionare l’accesso ai clienti, vietandolo a chiunque non abbia i requisiti oggettivi richiesti (sesso, abbigliamento, età) o non corrisponda alle modalità di ingresso stabilite (es. ingresso in coppia, su prenotazione o con invito o in lista), oppure abbia in precedenza creato problemi di ordine pubblico all’interno del locale poiché quel tipo di licenza impone di garantire all’interno del locale l’ordine e la sicurezza pubblici così come stabilito da legge 94 del 15 Luglio 2009 art 3. , dal Cod.Pen. ex art 689 e 691 e dalle Regole Aziendali (  previste dalla Leg.94 15/07/09 art 3 )

Caro/a Cliente,

Ti preghiamo di dedicare due minuti e leggere queste righe.
Ricorda sempre che Old Fashion è un luogo creato per il tuo divertimento!
Puoi ballare , cenare, conoscere persone, bere un drink, saltare, cantare e anche prendere un po’ d’aria negli spazi all’aperto privati del locale.
Goditi questa notte , renditi simpatico/a e divertente e vedrai che ne conserverai un piacevole ricordo!
Ricorda che sei in un luogo dove ci sono persone che lavorano per rendere la tua serata sicura; se noti una situazione di pericolo, rivolgiti al personale preposto : sono quelle persone  vestite di nero e con il cartellino giallo di riconoscimento .
Loro sono qui per aiutarti e non per darti fastidio o limitare il tuo divertimento.
Le uscite di sicurezza sono sul perimetro del locale e sono sempre aperte , fruibili e illuminate per aiutarti a individuarle subito.
Basta spingerle per uscire velocemente dal locale.
In caso di emergenza si fermerà la musica , si accenderanno le luci e non dovrai fare altro che uscire dalle porte : non è necessario uscire da dove sei entrato!
La squadra di Addetti alla sicurezza antincendio ( formata presso i Vigili del Fuoco con la qualifica di addetto di alto o medio rischio ) si attiverà per impartire istruzioni per il deflusso. Siete pregati di seguire tali indicazioni ,pianificate per garantire il maggior successo in caso di evacuazione.
Grazie per l’attenzione, ci saluteremo a fine serata.