Regole di accesso

Ammissione Old Fashion

DA Lunedi 11 ottobre 2021 riprende l’attività di ballo come da ultimo DPCM
Si ricorda alla gentile clientela che per accedere a Old Fashion è obbligatorio il Green Pass ( dal 6 Dicembre 2021 il SUPER GREEN PASS )
L’ingresso al locali è consentito solo ed unicamente previa prenotazione e comporta una serie di prescrizioni dettate da ordinanze regionali e Decreti Ministeriali. Riportiamo la sintesi di queste disposizioni . Resta inteso che anche le restanti modalità di accesso che da sempre Old Fashion utilizza all’ingresso ,restano in vigore . Vi preghiamo di prendere nota delle particolari norme che saranno utilizzate per permettere l’accesso al locale durante il periodo attuale :

 

Regole di massima per l’accesso al locale durante l’emergenza COVID 19  ( in ottemperanza a D.L. n. 105 del 23 luglio 2021 e DPCM 17 giugno 2021  )

Gentile cliente dal 5 Agosto 2021 per accedere ai tavoli al chiuso di questo locale è necessario avere il Super Green Pass. 

Aggiornamento : A partire dal 6 Dicembre 2021 il Green Pass viene sostituito dal Super Green Pass ( ovvero i tamponi non saranno più validi per accedere al locale ) come da D.L. 26 Novembre 2021 n°172

All’ingresso mostra il QR Code digitale o cartaceo apposto sulla tua certificazione verde*

La validità della certificazione sarà comprovata tramite l’App “VerificaC19

Nell’attesa, ricorda di mantenere sempre il distanziamento interpersonale di un metro

* il personale incaricato potrà chiederti di esibire anche un documento di identità

Alcune precisazioni riguardo il Green Pass :
Il ministero della Salute ha stabilito che, a partire dal 1 giugno, per poter partecipare ad alcune attività, anche in zona bianca, è necessario avere una certificazione che attesti che si è stati vaccinati contro il Covid, che si è guariti dalla malattia, o che si è negativi a un tampone ( ATTENZIONE : dal 6 Dicembre il tampone non è più ammesso come strumento per avere un Green Pass come da D.L. 26 Novembre 2021 n°172 ). Questo tipo di certificazione, a partire da metà giugno, sarà disponibile attraverso un «Covid pass», o «Green pass», in formato elettronico e cartaceo. Ma nell’attesa, come si può avere una certificazione valida? E in quali occasioni andrà mostrata?
Per andare a Old Fashion serve il pass?
Sì. dal 5 Agosto 2021 l’ingresso è consentito solo ai possessori di Green Pass
Al solo fine di definire la capienza massima del locale da lunedi 11 Ottobre 2021 sarà limitata al 50 % per gli spazi al chiuso e 75% per lo spazio all’aperto. 
AGGGIORNAMENTO :

A partire dal 6 Dicembre 2021 il Green Pass viene sostituito dal Super Green Pass ( ovvero i tamponi non saranno più validi per accedere al locale ) come da D.L. 26 Novembre 2021 n°172

■ Predisporre una adeguata informazione sulle misure di prevenzione, comprensibile anche per i clienti di altra nazionalità.
Nelle aree comuni è obbligatorio rispettare la distanza interpersonale di almeno 1 metro. Pertanto, è necessario promuovere e facilitare il rispetto di tale misura e favorire la differenziazione dei percorsi all’interno delle strutture, con particolare attenzione alle zone di ingresso e uscita.Si suggerisce, a tal proposito, di affiggere dei cartelli informativi e/o di delimitare gli spazi (ad esempio, con adesivi da attaccare sul pavimento, paline, nastri segna percorso, ecc.).
Prima dell’accesso al locale deve essere rilevata la temperatura corporea dei clienti se superiore ai 37,5°, non sarà consentito l’accesso ai luoghi che sarà quindi invitato ad allontanarsi per porsi in isolamento con relativa segnalazione alle autorità sanitarie. E’ fatto obbligo alla clientela di accedere al locale indossando una mascherina di protezione
Sono disponibili prodotti per l’igienizzazione delle mani per i clienti e per il personale anche in più punti del locale, in particolare all’entrata e in prossimità dei servizi igienici, che dovranno essere puliti più volte al giorno.
Il trattenimento danzante  è consentito per decreto legge a partire dalle 00:01 di lunedi 11 Ottobre.
Anche le restrizioni riguardo il numero di persone nei tavoli non è più limitato e resta solo la limitazione del distanziamento di 1 metro per persona ad eccezione dei conviventi e delle persone che non siano soggette al distanziamento interpersonale ( questo aspetto afferisce alla responsabilità individuale );i clienti devono indossare la mascherina in ogni occasione in cui non sono seduti al tavolo ad eccezine di quando ballano in pista.
Il personale di servizio deve utilizzare la mascherina e deve procedere ad una frequente igienizzazione delle mani
 La consumazione a buffet in modalità self-service non è consentita.

Old Fashion  offre il servizio food solo presso il tavolo con piatti di cibo come accompagnamento al drink
 Il personale di servizio a contatto con i clienti deve utilizzare la mascherina e deve procedere ad una frequente igiene delle mani con prodotti igienizzanti ( prima di ogni servizio al tavolo ).
 La postazione dedicata alla cassa può essere dotata di barriere fisiche (es. schermi); il personale deve indossare la mascherina e avere a disposizione gel igienizzante per le mani. In ogni caso, favorire modalità di pagamento elettroniche, possibilmente al tavolo.
■ Garantire la regolare e frequente pulizia e disinfezione delle superfici, maggiormente toccate dagli utenti e i servizi igienici.
L’utilizzo del servizio di prenotazione e/o acquisto tramite  oldfashion.it non da diritto all’ingresso al locale. La Direzione si riserva di rifiutare l’accesso al locale sia per la prenotazione che  di biglietto acquistato tramite il website.
In caso di diniego, la Direzione del locale provvederà a rimborsare l’intero importo del biglietto unicamente tramite PAYPAL.

Regole di massima per l’ accesso al locale ( subordinate alle disposizioni in merito all’emergenza COVID 19 )*

*Qualora fossero in contrasto con le norme anticovid in vigore devono essere considerate non applicabili

Normativa e regole aziendali

L’ingresso a Old fashion è regolato in forza di :

  1. Legge 94 del 15 Luglio 2009 art 3
  2. DM 6 Ottobre 2009
  3. Cod.Pen. ex art 688, 689 e 691
  4. Art. 7 del DL 158/2012
  5. D.M 19 Agosto 1996
  6. Legge n 132 del 1 Dicembre 2018 di conversione D.L. n 113 del 4 Ottobre 2018
  7. Protocollo d’Intesa con La Prefettura ,
  8. Regole Aziendali ( come previsto dal DM 6 Ottobre 2009 )

che garantiscono alla Direzione il diritto di rifiutare l’accesso al locale a suo insindacabile giudizio.

Di seguito sono elencate le più frequenti cause di diniego all’accesso che sono da  intendersi quale puro titolo esemplificativo e non riducono il potere discrezionale del personale preposto all’ingresso.

L’accesso è vietato :

  • ai minori di anni 18 ( in forza dellart. 7 del DL 158/2012 )
  • alle persone in stato di ebbrezza alcolica*( ex art 688 c.p.)
  • agli individui per i quali si sospetta l’ uso o lo smercio di sostanze stupefacenti
  • tutti coloro che abbiano un atteggiamento aggressivo o che siano stati coinvolti precedentemente in atti di violenza.
  • scarsa igiene personale
  • un abbigliamento non consono agli standard del locale può essere causa di diniego
  • Qualora il locale abbia raggiunto il limite di capienza** come da D.M.19 agosto 1996 ( e leggi correlate )
  • Sono inoltre  escluse le  Feste di ” Addio al Celibato “, così come l’accesso al locale è riservato a persone accoppiate o a gruppi eterogenei.
  • Volgarità, episodi di razzismo o di intransigenza saranno risolti con il diniego all’accesso o con l’allontanamento dal locale.
  • Vietato anche introdurre bevande contenute in lattine, bottiglie di vetro, borracce di metallo o bottiglie di plastica , animali di qualsiasi genere e taglia, bastoni per selfie e treppiediombrelli e aste, spray per la difesa personale , strumenti musicali, penne e puntatori laser, droni telecomandati, apparecchiature per la registrazione audio o video, macchine fotografiche professionali o semiprofessionali, videocamere, GoPro, iPad e tablet

*All’ingresso del locale il personale è dotato  di misuratore alcolemico e può invitare i clienti a sottoporsi all’alcol test. In caso di diniego questo sarà inteso quale mancanza di requisito per l’accesso al locale
** Ai fini di rispettare la capienza effettiva del locale ,da Dicembre 2018, Old Fashion attua un protocollo di ammissione che esclude l’uscita temporanea dal locale con apposizione del timbro. Chiunque esce dal locale è  tenuto ( una volta che si ripresenta all’ingresso ) ad attendere che la capienza ( come da D.M.19 Agosto 1996 ) permetta l’accesso  ed è tenuto a pagare nuovamente il prezzo di ingresso. Questo si rende necessario  perchè non è possibile al personale preposto all’ingresso ( che è equipaggiato con i contapersone ) , garantire che all’interno del locale sia rispettata tale capienza.Ci scusiamo per il protocollo adottato ,ma è necessario per garantire la sicurezza della clientela.

Servizio security specifico dedicato alle donne

Old Fashion garantisce tutte le notti la presenza di almeno una donna nello staff della sicurezza, per qualsiasi problematica strettamente correlata alle signore. Il servizio è volto ad un approccio più confidenziale di problematiche di varia natura , dalle molestie alle necessità più intime delle signore presenti nel locale. In caso di bisogno ( ricerca di un Taxi, senso di inquietudine per arrivare sino alla autovettura ) Old Fashion assicura l’accompagnamento da parte di un membro dello staff security.

Safety e squadra antincendio

Old Fashion garantisce tutte le notti ( come da D.M. 19 agosto 1996 ) la presenza di una squadra di addetti antincendio certificati dal Ministero dell’interno VV.FF.
In caso di evacuazione, i membri della Squadra Antincendio coordineranno le fasi di sgombero e messa in sicurezza della clientela.

Controlli all’accesso :

Metal detector e verifica borse.

A seguito della situazione internazionale, da Novembre 2015, Old Fashion adotta una politica di controllo all’ingresso del locale mediante metal detector gestito da personale abilitato dalla Prefettura.
E’ attuata anche una verifica visiva del contenuto di borse e zaini e questi ultimi sono obbligatoriamente da depositare presso il guardaroba.
L’introduzione di bombole di gas per la difesa personale non è ammessa : tali prodotti devono essere consegnati al personale di sicurezza che provvederà a custodirli per l’intera durata della serata e riconsegnarli all’uscita del cliente ( sempre che siano prodotti certificati dal Ministero dell’Interno ) .
Qualsivoglia tipo di strumento atto all’aggressione  sarà trattenuto dal personale  e segnalato alle forze dell’ordine .

E’ vietato anche introdurre bevande contenute in lattine, bottiglie di vetro, borracce di metallo o bottiglie di plastica , animali di qualsiasi genere e taglia, bastoni per selfie e treppiedi, ombrelli e aste, spray per la difesa personale , strumenti musicali, penne e puntatori laser, droni telecomandati, apparecchiature per la registrazione audio o video, macchine fotografiche professionali o semiprofessionali, videocamere, GoPro, iPad e tablet ( tutti questi oggetti – ad esclusione delle bottiglie – possono essere lasciate in custodia a pagamento presso il guardaroba del locale ). Per quanto riguarda le bombolette di gas da difesa personale , queste possono essere lasciate in custodia GRATUITAMENTE presso gli addetti a l’ingresso e ritirate una volta lasciato il locale.

All’ingresso del locale il personale è dotato  di misuratore alcolemico e può invitare i clienti a sottoporsi all’alcol test. In caso di diniego questo sarà inteso quale mancanza di requisito per l’accesso al locale

Lotta e contrasto allo smercio , cessione e/o spaccio di sostanze stupefacenti:

Nel denegato caso di persone colte in flagranza di reato, la direzione del locale provvederà all’immediata segnalazione alle autorità di polizia.

Si ricorda alla gentile clientela che è vietata  l’introduzione e l’uso della cannabis e derivati  regolata dalla legge 242 del 2016 in quanto non è possibile la verifica dell’effettiva assenza di sostanza attiva da parte del personale. In ottemperanza al D.P.R. 309/90 “Testo unico delle leggi in materia di disciplina degli stupefacenti e sostanze psicotrope, prevenzione, cura e riabilitazione dei relativi stati di tossicodipendenza” così come modificato dalla Legge 21 febbraio 2006, n. 49.

Chiunque  sia  responsabile o coinvolto in fatti che possono indurre la Questura di Milano ad applicare la sospensione della licenza e conseguente chiusura del locale in forza dell’ Art 100 del TULPS sarà perseguito per vie legali dalla Old Fashion s.r.l. al fine di ottenere il risarcimento dei danni subiti.

Chiunque sia allontanato dal locale per violazioni delle regole comportamentali , non potrà più accedervi anche nel futuro, senza limite di tempo.

Non è consentito lasciare il locale per poi rientrarvi :

Questa protocollo è attivo da Dicembre 2018 ; il motivo – purtroppo – dipende dai funesti fatti di Corinaldo dove sono perite 6 persone ( Discoteca Lanterna Azzurra ) . Da allora la Prefettura di Milano ha diramato una nota nella quale raccomanda che le capienze dei locali siano rispettate come da D.M.19 agosto 1996 ( che stabilisce i criteri con i quali le Commissioni di Vigilanza rilasciano la capienza , ovvero , il numero di persone che possono essere presenti simultaneamente all’interno di un locale ) .
Per rispettare tale prescrizione, gli addetti alla sicurezza di Old Fashion sono dotati di un “conta persone ” che progredisce con l’affluenza e decresce con l’uscita delle persone . Ne consegue che, per essere sicuri che il conteggio sia esatto ( e sia così rispettata la norma di sicurezza ) non possiamo lasciare più uscire  temporaneamente la clientela , perchè non potremmo assicurare l’incolumità della stessa , rischiando di sforare il numero legale con pericolose ripercussioni sia legali che – ovviamente – di sicurezza.
In caso un cliente si allontani dal locale , al rientro,  sarà richiesto il pagamento del prezzo di ingresso . Questo anche se il cliente ha lasciato i propri capi in custodia guardaroba.
L’eventuale nuovo ingresso al locale è subordinato al raggiungimento o meno del limite della capienza .