Le quattro stagioni racchiuse in 500 metri quadrati

l’una letteralmente accanto all’altra.

Dal 17 al 25 aprile, in piazza del Duomo, davanti a Palazzo Reale, il Salone offrirà alla città il progetto Living Nature. La natura dell’abitare”, sviluppato insieme allo studio internazionale di design e innovazione Carlo Ratti Associati (CRA).

Questo il senso del progetto “Living Nature, la natura dell’abitare”, sviluppato davanti a palazzo Reale, in piazza Duomo in occasione del Fuorisalone.
Per i visitatori, la possibilità di immergersi nella natura e viverne i cambiamenti attraversando all’interno di una speciale serra le quattro aree dedicate appunto a inverno, primavera, estate ed autunno.

Un percorso emozionale di grandissimo impatto, progettato dallo studio internazionale di design e innovazione Carlo Ratti Associati.
Obiettivo del progetto dimostrare la fattibilità di una tecnologia per il controllo climatito che sia sostenibile, basata su cellule fotovoltaiche e accumulatori energetici.

In un unico ambiente di 500mq, concepito con criteri di risparmio energetico, verranno racchiusi quattro microcosmi naturali e climatici che permetteranno alle quattro stagioni dell’anno di coesistere nello stesso momento, l’una accanto all’altra. I visitatori potranno immergersi nella natura e viverne i cambiamenti attraversando le quattro aree: Inverno, Primavera, Estate e Autunno.

Questo progetto ha un grande valore iconico, evocativo ed esperienziale. Ma gli obiettivi ultimi sono la riconciliazione tra gli spazi domestici, urbani e la natura da un lato, e, dall’altro, la proposta di soluzioni sostenibili, realmente applicabili. Se la climatizzazione è spesso associata a consumi eccessivi, questo progetto propone un radicale cambio di prospettiva, dimostrando la fattibilità di una tecnologia per il controllo climatico che sia sostenibile, basata sull’uso di celle fotovoltaiche e accumulatori energetici, dalle ampie potenzialità per future applicazioni.

Il Salone del Mobile Milano offre, così, un suo contributo per un re-greening, seppure temporaneo, della città.

Con “Living Nature. La natura dell’abitare” si vuole, infatti, testare come uno spazio, sia esso domestico o urbano, possa diventare più a misura d’uomo utilizzando le risorse naturali in modo sostenibile.